STINCO DI VITELLO CON PURE’ DI PORRI E NIDI DI MELA

 

Un paio di mesi fa avevo letto questa ricetta di Maria Grazia Calò, e mi era sembrata strepitosa: quest’idea di svuotare le mele per poi farcirle con le patate, la pancetta affumicata, e la polpa delle mele stesse, mi ha subito conquistata… Per non parlare del puré di porri! Ha un sapore delicato e stuzzicante, risulta decisamente più leggero del classico puré di patate ed è adatto ad accompagnare questa come tante altre preparazioni…
E poi lo stinco: un taglio di carne che non avevo mai cucinato nè assaggiato… Però c’è sempre una prima volta, no? Continua a leggere

Annunci

RAVIOLI DI CASTAGNE CON RICOTTA DI PECORA E PERE

La ricetta è quella sfiziosissima di Maria Grazia Calò, io ho apportato soltanto qualche modifica per riadattarla agli ingredienti che avevo in casa: tra parentesi trovate gli ingredienti della ricetta originale che ho sostituito o scartato…

INGREDIENTI (per 4 persone)
per la pasta:
200 g di farina 0
100 g di farina di castagne
3 uova
(40 g di finocchietto selvatico)
per la farcia
300 g di ricotta di pecora
1 pera
zucchero qb
noce moscata qb
un cucchiaio di aceto di vino rosso
40 g di burro
sale e pepe
per condire:
40 g di burro fuso
40 g di grana grattuggiato
(La ricetta originale prevedeva un condimento di ricotta, pecorino e olio extra vergine di oliva)

PROCEDIMENTO

Per preparare la pasta, impastate la farina con le uova fino ad ottenere un composto omogeneo che farete riposare avvolto nella pellicola per 30 min.
Sbucciate la pera, eliminate il torsolo e riducetela a dadini, fate fondere il burro e cuocetelo finchè non prende un colore nocciolato, quindi unite la pera e fate saltare a fuoco vivo per 3-4 min.
Regolate di sale e pepe, aromatizzate con la noce moscata e lo zucchero, infine aggiungete l’aceto. Fate evaporare, togliete dal fuoco e amalgamate con la ricotta.
Stendete la pasta in una sfoglia sottile, ricavate dei cerchi del diametro di circa 8 cm, mettete al centro un cucchiaino di ripieno e richiudete. (la ricetta originale prevedeva dei ravioli a forma di saccottino).
Lessate i ravioli in acqua bollente salata per pochi minuti, scolateli e conditeli con del burro fuso e grana grattuggiato a piacere.