SECONDO AGGIORNAMENTO DELLA RACCOLTA ANTI-SPRECO DEL PANE!

Eccoci giunti a metà percorso di questa raccolta! Il termine ultimo è fissato per il 15 luglio, per cui c’è ancora tempo per proporre altre ricette, magari utilizzando gli ingredienti della nuova stagione!
Ad ogni modo… grazie mille a tutti!!! Siamo arrivati a quasi 120 ricette, che dimostrano la versatilità e la semplicità di utilizzo del pane secco, per cui direi che chi ancora ha il coraggio di buttarlo… non ha scuse! 🙂
Ecco le ultime ricette arrivate.. Controllate che non ci siano errori e che non manchi niente!!!

 

Caciucco vegetale
Canederli allo speck in brodo
Carciofi e patate
Carciofi in salsa all’uovo
Cavolo nero con le fette
Cocottine di pane casereccio
Crostini di pane al burro
Crumble di pomodorini e mandorle
Fagiolini con mollica di pane
Finocchi con formaggio e mollica
Funghi ripieni
Gazpacho di marina
Gnocchi erbette, ricotta e pane
Involtini di verdure
Mazzamurru
Melanzane ripiene
Minestra nel sacchetto
‘Mperciata
Pancotto revisited
Pane al forno
Pane cuotto
Pane fritto
Patate arrancanate
Peperoni imbottiti
Peperoni ripieni
Peperoni ripieni al tonno
Peperoni ripieni di Jessie
Pinza
Pizza poverella
Pizzette di pane
Pizzette di pane di Paola
Polpette al sugo
Polpettone al profumo di vin santo
Polpette di pane farcite
Polpettone di patate
Polpettone di tonno
Polpettone freddo di zia lella
Prajitura reciclata
Pressknodel
Ricordo di mozzarella in carrozza
Sformato filante
Soupe oignon
Soupe paisanne
Strudel di santa lucia
Sufflé di pane
Tarta de spanac
Torta di pane
Torta di pane di Dolc&amara
Torta di pane e nocciole all’arancio
Torta rustica
Torta salata di pane secco
Tortino rusticoso di pane
Tortini di noci e cipolle di Acquaviva
Zucchine bruschetta e spaghetti
Zucchine ripiene
Zuppa di cavolo nero
Zuppa di patate e cavolo nero

Ne approfitto anche per ringraziare anche Giulia del blog “Filosoficamente sostenibile” per avermi assegnato questo premio fiorito e primaverile…
Lo giro a tutte le blogger che hanno partecipato alla raccolta.. Grazie ancora!!!!
Infine, qui sotto trovate il primo aggiornamento, con tutte le ricette raccolte fino a frebbraio…
 
PRIMO AGGIORNAMENTO DELLA RACCOLTA ANTISPRECO!
Domani questa raccolta compie un mese!


Sta andando molto bene, e ringrazio tutti coloro che hanno voluto partecipare con le proprie creazioni!
La scadenza è fissata per il 15 luglio, per cui c’è ancora tempo! Per intanto, ho pensato di fare un primo resoconto delle ricette raccolte fino ad oggi.

Ci sono ricette tradizionali e innovative, semplici ed elaborate, dolci e salate…
Alcune hanno lo stesso titolo, ma non lasciatevi ingannare: sono tutte diverse tra loro.
Per quanto riguarda le torte, per esempio, c’è chi mette più e meno pane, chi le arricchisce con frutta o cioccolato.. chi aggiunge le noci, chi preferisce i pinoli, chi infine sceglie l’uvetta… Insomma, ognuno ha la propria versione!
Molte di queste ricette, del resto, sono state tramandate dai nonni, ed è questo che le rende uniche.. perchè i nonni, si sa, sceglievano gli ingredienti in base a ciò che c’era da consumare, e si lasciavano guidare dalla saggezza, più che dalla bilancia… Sono loro che ci insegnano a non buttar via niente, e che ci trasmettono il rispetto per il cibo: mio nonno, panettiere, impallidisce al pensiero che qualcuno possa buttare del pane, e lo capisco.
Il numero di ricette che mi avete mandato in un mese soltanto, e i commenti che avete lasciato al mio post, dimostrano che siamo in molti a pensare che lo spreco vada evitato assolutamente, e non solo per quanto riguarda il pane.
Con questa raccolta ci auguriamo di dare degli spunti in più a chi butta il pane secco perchè non sa in che modo riciclarlo.

Ecco il primo aggiornamento delle ricette partecipanti, spero di non aver dimenticato nessuno…
Infondo trovate le ricette di chi, pur non avendo un blog, ha voluto dare il proprio contributo all’iniziativa anti-spreco…
Grazie a tutti!

Acquacotta Pentole di rame
Alici Ripiene Italians do eat better
Cacio e ova Che gusto sa?
Cake salato Colore in cucina
Canederli al crudo Mangia e bevi
Canederli al formaggio con crema di broccolo Pane e miele
Canederli d’agnello desperate houseviz
Crocchette di pane la terra dei violini
Frittata di pane al forno Ricette facilissime
Garbazons con espinacas Lievito e spine
Gnocchetti di pane con prezzemolo e erba cipollina La tana della volpe
Gnocchi di pane con broccoli e fonduta Pane e miele
Gnocchi di pane con burro fuso e salvia Il criceto goloso
Gnocchi di pane con toma e spinaci Timo e maggiorana
Gnocchi di pane di pane, ricotta e spinaci La cucina della socia
Gnochi de pan con gulash La cucina di ombraluce
Involtini di scarola Nastro di raso
Knodel-Canederli Chez babs
Miascia Filosoficamente sostenibile
Minestra di pane con bieta e fagioli Chi non mangia in compagnia
Mundeghit Colazioni a letto
Pancotto Un pizzico di magia
Pancotto Stegnat de polenta
Pancotto Dolcezze infinite
Pancotto sul camino Infusione
Pane all’acqua pazza Voglio vivere così
Pane Ambizioso Chez babs
Pane ricco Un mondo di farina
Panzanella Mangia e bevi
Pappa col pomodoro Architettando in cucina
Pisarei e faso Kitchen Confidential
Pollo ripieno di magro al profumo di agrumi e tè Melagranata
Polpette Passioni e cucina
Polpette all’antica la cucina di ombraluce
Polpette di melanzane italians do eat better
Polpette di pane Quanto ce piace chiacchierà
Polpette di zucchine al forno Italians do eat better
Polpettone alla moda A tavola con mammazan
Ribollita di Sabrina Architettando in cucina
Ribollita di Fra C’era una volta ma adesso non c’è più
Scarpinotti de parre Stegnat de polenta
Sfiziosetti Golosona
Snite Dolce e salato per il palato
Torta di pane Chez babs
Torta di pane al cioccolato Dolci a gogo
Torta di Pane di Asa Ashel La caloria solitaria
Torta di pane di Attilio Aannucci Io come sono
Torta di pane di casa mia Comfort food
Torta di pane e cioccolato Bistrot di lise
Torta di pane e cioccolato Chicche di chicca
Torta di pane e mele La gaia celiaca
Torta di pane e noci dulcis in furno
Torta di pane ricca fior di vanilla
Torta Paesana chi ha rubato le crostate
Torta Paesana Monella in cucina
Torta paesana Il paradiso in cucina
Torta paesana di pane al cacao sunflowers
Torta salata aromatica di pane e pomodori fior di vanilla
Tortini di pane Cuoca a domicilio
Zuppa cuata Rebecca del sol

 

Pane fritto
Io lo taglio a fette spesse 1 cm e poi lo passo nell’uovo sbattuto con un po’ di latte e sale e lo friggo…una robina semplice semplice che vi conquistera’!!!

Zuppa di pane
dalle mie parti (maremma) con il pane raffermo in inverno si fa la ZUPPA DI PANE. La zuppa di pane consiste di una ricca minestra diverdura che deve assolutamente avere tra gli ingradienti, bietola, cavolo nero e fagioli oltre a carote patate e sedano, pomodoro e zucchini se ci sono..Viene poi versata in una cuccuma piena di pane sciapo raffermo e lasciata finche’ il liquido non viene assorbito del tutto.
Si mangia poi fredda (temperatura ambiente) con fettinne di cipolla o cipollotti affettati sopra.
Lo stesso piatto puo’ nei giorni successivi essere ripassato in padella (all’uso fiorentino).

Canederli vegetariani di Monica
Ingredienti: 500g di pane di segale o di frumento, 1 cipolla, 1 porro, 2 spicchi d’aglio, brodo vegetale q.b., cannella, noce moscata, alcuni rametti di prezzemolo, sale, 100g di parmigiano, 1 uovo, farina di frumento e di grano saraceno q.b., alcune foglie di salvia, olio extravergine d’oliva.
Procedimento: Tagliate a dadini il pane raffermo e ponetelo in una terrina. Pulite e tritate finissimamente la cipolla, il porro e l’aglio e mescolateli al pane bagnando il tutto con del brodo vegetale tiepido, aggiungete della cannella, della noce moscata e il prezzemolo tritato, salate leggermente e amalgamate al composto il formaggio grattugiato e l’uovo. Incorporate poi della farina di frumento e di grano saraceno leggermente tostate per migliorare la consistenza dell’impasto e ricavatene delle grosse palle del diametro di 4-5cm circa.
Cuocete i canederli in acqua bollente salata per 10 minuti, quindi scolateli delicatamente con un mestolo forato e conditeli con dell’olio insaporito con delle foglie di salvia.
Se preferite, cuoceteli in brodo vegetale e quindi serviteli in piatti fondi, insaporendo con dello shoyu.

Passatelli in brodo di Ambra
ingredienti: 200gr di pan grattato (quindi quello raffermo va benissimo), 50gr di burro, 50gr di parmiggiano, 2 uova grandi , se no 3 medie, brodo, noce moscata , sale
procedimento:
mettere in una terrina il pan grattato ,il burro e il formaggio, amalgamare con cura e aggiungere due uova intere facendole bene assorbire. salare e gratuggiare sull’impasto un po di noce moscata per ottenere un impasto più sodo, se così nonn fosse aggiungere pan grattato.
con l’aiuto di uno schiccia patate con il disco dai fori grossi, passare tutto il composto e otterrete delle striscie lunghe circa un dito, lasciar riposare 10 minuti e cuocerli nel brodo.
servire con abbondante gratuggiata di parmiggiano

Pancotto con verdure di Mgb (Ombraluce)
Ingredienti: 1 kg patate, 1 kg verdure miste (spinaci, biete, cicoria, cime di rapa, tarassaco), 300 g verza, 2 pomodori, 4 cipollotti, 1 costa di sedano, pane casereccio raffermo, olio extravergine, sale e pepe.
Procedimento: Portare ad ebollizione abbondante acqua, salare e sbollentare le verdure ridotte a pezzi. Cuocere per 25 minuti. Unire il pane e far riposare. Scolare il liquido in eccesso, quindi disprre nei piatti individuali con olio, pepe e cipollotto a fettine

Polpette di pane mai uguali di Ivo Tedeschi
Dopo aver impastato il tutto si apre il frigorifero e si vede cosa abbiamo da utilizzare come formaggi,affettati vari ecc. ecc. si trita tutto quello che abbiamo in proporzione con il pane raffermo e poi si amalgama il tutto.
A questo punto si preparano delle polpette e poi si passano nel pangrattato (fatto in casa con pane raffermo) e si friggono come delle normali polpette… et voilà ecco a Voi le “POLPETTE DI PANE” buone per accompagnare qualsiasi pietanza e/o da mangiare da sole con una insalatina.Vi assicuro che sono eccezionali, specialmente se si mangiano calde

Torta di pane e mele di Mgb (Ombraluce)
Ingredienti: 3 panini raffermi, 4 cucchiai di zucchero, 50 g di cioccolato fondente, 3 o 4 amaretti sbriciolati, 1 cucchiaio di cannella in polvere, 1 cucchiaio di zenzero in polvere, 5 chiodi di garofano, 5 grani di pepe nero, 3 mele, 1 bicchiere di vino bianco aromatico, poco burro.
Procedimento: Mettere in in…fusione per alcune ore i chiodi di garofano e il pepe nel vino. Grattuggiare il pane, metterlo in una ciotola e mescolarlo con gli amaretti, la cannella, 1/2 cucchiaio di zenzero e il cioccolato a lamelle. Versare il composto in una tortiera imburrata e premere bene. Pelare e affettare le mele, e disporle sul pane. Versare il vino in modo da bagnare tutta la superficie della torta (eliminando il garofano e il pepe). Cospargere con lo zucchero e lo zenzero rimanenti. Coprire con un foglio di alluminio e cuocere in forno a 180 °C per 15 minuti, quindi togliere l’allumionio e continuare la cottura per 25 minuti o fino a perfetta caramellatura delle mele

Annunci

16 thoughts on “SECONDO AGGIORNAMENTO DELLA RACCOLTA ANTI-SPRECO DEL PANE!

  1. ce n'è già abbastanza per un piccolo volume, ora del 15 i luglio sarà una raccolta enciplopedica.
    Domanda a te, Vale, e a tutti i partecipanti: che ne pensate di farne un vero volume, magari da proporre tramite l'autoeditoria di lulu, in modo da averne una versione stampata da poter usare come regalo e quant'altro?

  2. Vale questa raccolta mi piace molto. Sono sempre dell'idea che in cucina non bisognerebbe sprecare nulla, ma il pane men che mai!
    Ho una ricetta, appena la posto la inserisco nella tua raccolta.
    Baci e buon fine settimana Giovanna

  3. Non bisogna investire nulla, visto che è print on demand, bisogna solo perdere un po' di tempo0 per l'impaginazione e l'upload dei files, e ovviamente ottenere il permesso alla pubblicazione di tutti i partecipanti alla raccolta

  4. Ah ok, perfetto! allora aggiungerò al post una specie di sondaggio, per capire chi è d'accordo…. Del resto credo che questa cosa dia visibilità senza controindicazioni, per cui non credo ci siano problemi…

  5. Ciao Vale!
    Quante ricette! Mi fa piacere che la tua raccolta abbia avuto tanto successo e… l'idea del libro non sarebbe niente male… mi piacerebbe proprio!
    Ciao e buona giornata!

  6. Questa non è semplicemente una raccolta: leggendo le ricette si sente che è un vero patrimonio di gastronomia, di fantasia, di sapori legati al ricordo e all'esperienza personale di ciascuno dei cuochi. Posso dirlo che sono fiera e felice di partecipare a tutto ciò? 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...