Risotto di zucca con pecorino fresco e funghi "saltati"

In questo periodo il risotto di zucca è comparso spessissimo sulla nostra tavola.. Puro o abbinato ad altri ingredienti(formaggi, altre verdure, salsiccia ecc..) non annoia mai e fa sempre il suo figurone.

INGREDIENTI (per 2)
160 g di riso arborio
200 g di zucca
600 ml di brodo vegetale
40 g di pecorino toscano fresco
150 g di funghi champignon
20 g di burro
prezzemolo qb

PROCEDIMENTO
In una casseruola scaldare una noce di burro, aggiungere il riso e lasciare tostare. Unire la zucca tagliata a piccoli cubetti, in modo che durante la cottura alcuni restino interi ed altri si “sfaldino”. Rosolare bene, quindi cominciare ad aggiungere il bodo poco per volta fino a quando il riso non sarà pronto. Nel frattempo pulire, affettare i funghi e saltarli in padella a fuoco vivo con il resto del burro.. Bastano pochi minuti.
Togliere il risotto dal fuoco e mantecare per 5 min con il pecorino a pezzetti. Servire il risotto nei piatti e distribuire i funghi in superficie

UN APPUNTO: Ho preferito evitare di aggiungere la cipolla nel soffritto e di sfumare il riso con il vino bianco, perchè il piatto è già abbastanza ricco di profumi e di sapori, quindi aggiungerne altri mi sembrava eccessivo.

Annunci

SPAGHETTI AI 2 POMODORI E GUANCIALE

Qualche tempo fa, mia suocera mi aveva parlato della possibilità di acquistare online frutta e verdura bio. All’inizio ero un po’ scettica, come sempre quando si tratta di comprare “a scatola chiusa”, ma quando la settimana scorsa ho assaggiato per la prima volta i prodotti di Giombattista Autore, non ho più avuto dubbi: i profumi e i sapori dell’orto mi hanno letteralmente conquistata… ero stufa delle verdure acerbe e insapori acquistate al supermercato! Questi prodotti sono biologici, convenienti e di ottima qualità.. Provare per credere. Per saperne di più date un’occhiata al sito: http://www.ortaggionline.it/ … Dimenticavo: frutta e verdura si conservano perfettamente per diversi giorni anche fuori dal firgorifero, anzi: preferibilmente fuori dal frigorifero!

Da quest’azienda agricola arrivano, dunque, i pomodorini datterini e i pomodori secchi che ho utilizzato per questa velocissima e saporitissima ricetta.

INGREDIENTI (per 2)
160 g di spaghetti
una manciata di pomodorini datterini
4 pomodorini secchi tritati
60 g di guanciale
1 cucchiaio di olio
pepe qb

Scaldare l’olio in un pentolino e unire il guanciale tagliato a striscioline. Cuocere a fuoco moderato per qualche minuto, in modo che il guanciale rilasci un po’ del suo grasso.. Infine alzare la fiamma per renderlo croccante. Unire al guanciale i pomodorini secchi e una parte dei datterini tagliati a pezzetti, lasciare soffriggere per un minuto.
Cuocere la pasta in abbondante acqua bollente e salata, scolarla e passarla nel condimento preparato… Aggiungere anche i pomodorini freschi tenuti da parte…
E’ pronta!

GNOCCHI DI ZUCCA IN CREMA DI FUNGHI

INGREDIENTI (per 4)
per gli gnocchi
350 g di patate
350 g di polpa di zucca
200 g di farina 00
1 uovo
per la crema di funghi
300 g di funghi champignon
1 spicchio d’aglio
100 ml di panna fresca
3 cucchiai di olio extra-vergine
prezzemolo qb
sale e pepe

INGREDIENTI
Lessare le patate e cuocere la zucca a pezzi nel forno a 180° per 35 min.
Nel frattempo pulire i funghi, tagliarli a pezzetti e metterli a rosolare in un tegame con l’olio e l’aglio schiacciato. Regolare di sale e di pepe, quindi aggingere il prezzemolo. Togliere l’aglio e passare al mixer i funghi, quindi versare di nuovo la crema nel tegame e unire la panna. Fare sobbollire e spegnere la fiamma (se fosse necessario, aggiungere un po’ dilatte per ottenere una crema più morbida).
Passare allo schiacciapatate sia le patate che la zucca, quindi unire l’uovo, la farina e un pizzico di sale.
L’impasto risulterà abbastanza morbido, quindi per formare gli gnocchi sarà necessaro aiutarsi con un cucchiaino o con una sac à poche.
Cuocere gli gnocchi in acqua bollente e salata, scolarli non appena vengono a galla e servirli con la crema di funghi.

GNOCCHI ALLA TRIESTINA

Che buoni questi gnocchi!!! Li ho mangiati per la prima volta un paio di anni fa, in Friuli, e me ne sono letteralmente innamorata… Hanno un sapore molto particolare che gioca su contrasti ben bilanciati.. Da rifare!!!
INGREDIENTI (PER 4)
800 g di patate
200 g di farina
1 uovo
sale e cannella qb
14 prugne secche (io ho scelto delle prugne secche morbide e succose)
70 g di burro
20 g di pangrattato
2 foglie di salvia

PROCEDIMENTO
Mettere a bagno le prugne in acqua per 15 min.
Lessare le patate, sbucciarle e schiacciarle. Unire l’uovo, la farina, un pizzicotto di sale e un pizzico di cannella in polvere.
L’impasto deve risultare abbastana sodo, per essere facilmente lavorabile.
Formare un lungo rotolo alto circa 3,5 cm, quindi ricavarne dei cilindretti larghi 3-4 cm.
Scolare e asciugare le prugne.

Spianare l’impasto di patate nelle mani, inserire una prugna (se sono molto grosse dividetele a metà) e richiudere formando una pallina.
Cuocere in abbondante acqua bollente salata.
Nel frattempo far imbiondire il burro in una casseruola con la salvia.
In una padella antiaderente tostare il pan grattato a fuoco alto per 5 min.
Scolare gli gnocchi non appena vengono a galla, spolverizzare con il pan grattato, e condire con il burro fuso.